Modello 231 e Codice Etico

Organizzazione aziendale basatasulla prevenzione degli illeciti esu una visione “green”

Codice di condottaper parti terze

E' parte integrante del «MOGC»ed è un insieme di efficaci«specifici protocolli» posti apresidio dell’eventuale commissionedi reati ad opera di parti terze.

I principi fondanti e le norme di comportamento

La corporate governance è per Trans Italia l’insieme delle istituzioni, delle regole e delle pratiche che governano il funzionamento dell’impresa. Detto sistema è codificato nel Modello di Organizzazione Aziendale ai sensi del D. Lgs. 231/2001 di cui l’Organo di Vigilanza determina la corretta e puntuale applicazione.
Il Codice Etico – oltre ad essere uno strumento di rendicontazione non finanziaria proprio della Responsabilità Sociale d’impresa – è parte integrante del Modello 231: ha lo scopo di definire principi generali e regole comportamentali cui la Società riconosce valore etico positivo e a cui devono conformarsi tutti i destinatari del Codice, orientando i diversi soggetti sulle linee di condotta da seguire e su quelle da evitare, individuando le responsabilità e le eventuali conseguenze in termini di sanzioni.

Diritti e doveri, responsabilità e impegno per una gestione sana e sostenibile

La legalità e la trasparenza guidano ogni aspetto di gestione della nostra attività.
Ci ispirano i principi contenuti nel Codice Etico che rispecchiano la filosofia imprenditoriale che ha come cardini alcuni valori imprescindibili, che da tempo adottiamo e che si basano su una strategia d’azione sostenibile:

  • riduzione delle emissioni e lotta all’inquinamento ambientale;
  • tutela della sicurezza, garanzia dei diritti umani, sostegno della formazione;
  • sostenibilità degli investimenti, tutela del mercato e delle buone pratiche di gestione.

Partendo da questi principi, abbiamo voluto formalizzare le responsabilità in capo a tutti coloro che operano in nome e per conto dell’azienda, affinché sia contrastata la commissione di illeciti di qualsiasi natura. Abbiamo tenuto conto della specificità della nostra attività e delle mansioni di ciascuna funzione, identificando con particolare attenzione i reati ambientali connessi al trasporto di rifiuti speciali o pericolosi.
Nel nostro Modello 231 abbiamo dettagliato tutti i reati per i quali si disciplinano i comportamenti richiesti ai destinatari, nonché il sistema sanzionatorio da applicare: dai reati nei rapporti con la P.A., ai reati societari e tributari, alla violazione delle norme antinfortunistiche e di tutela della salute dei lavoratori.

I principi fondanti e le norme di comportamento

La corporate governance è per Trans Italia l’insieme delle istituzioni, delle regole e delle pratiche che governano il funzionamento dell’impresa. Detto sistema è codificato nel Modello di Organizzazione Aziendale ai sensi del D. Lgs. 231/2001 di cui l’Organo di Vigilanza determina la corretta e puntuale applicazione.
Il Codice Etico – oltre ad essere uno strumento di rendicontazione non finanziaria proprio della Responsabilità Sociale d’impresa – è parte integrante del Modello 231: ha lo scopo di definire principi generali e regole comportamentali cui la Società riconosce valore etico positivo e a cui devono conformarsi tutti i destinatari del Codice, orientando i diversi soggetti sulle linee di condotta da seguire e su quelle da evitare, individuando le responsabilità e le eventuali conseguenze in termini di sanzioni.

Diritti e doveri, responsabilità e impegno per una gestione sana e sostenibile

La legalità e la trasparenza guidano ogni aspetto di gestione della nostra attività.
Ci ispirano i principi contenuti nel Codice Etico che rispecchiano la filosofia imprenditoriale che ha come cardini alcuni valori imprescindibili, che da tempo adottiamo e che si basano su una strategia d’azione sostenibile:

  • riduzione delle emissioni e lotta all’inquinamento ambientale;
  • tutela della sicurezza, garanzia dei diritti umani, sostegno della formazione;
  • sostenibilità degli investimenti, tutela del mercato e delle buone pratiche di gestione.

Partendo da questi principi, abbiamo voluto formalizzare le responsabilità in capo a tutti coloro che operano in nome e per conto dell’azienda, affinché sia contrastata la commissione di illeciti di qualsiasi natura. Abbiamo tenuto conto della specificità della nostra attività e delle mansioni di ciascuna funzione, identificando con particolare attenzione i reati ambientali connessi al trasporto di rifiuti speciali o pericolosi.
Nel nostro Modello 231 abbiamo dettagliato tutti i reati per i quali si disciplinano i comportamenti richiesti ai destinatari, nonché il sistema sanzionatorio da applicare: dai reati nei rapporti con la P.A., ai reati societari e tributari, alla violazione delle norme antinfortunistiche e di tutela della salute dei lavoratori.

Trans Italia

Bilancio Sociale 2021

Il futuro della sostenibilitàè già il nostro presente

Trans Italia ha redatto il suo Bilancio Sociale, progetto che si inserisce
nell’ambito di una serie di azioni basate sull’attenzione sempre più spinta
ai temi della sostenibilità economica, ambientale e sociale.

Bilancio Sociale
Trans Italia

Bilancio Sociale 2021

Il futuro della sostenibilitàè già il nostro presente

Trans Italia ha redatto il suo Bilancio Sociale, progetto che si inserisce nell’ambito di una serie di azioni basate sull’attenzione sempre più spinta ai temi della sostenibilità economica, ambientale e sociale.

Bilancio Sociale

I valori, le attività, le motivazioni, i progetti

Vogliamo condividere i valori aziendali e le attività svolte, le motivazioni e i progetti, rendendo trasparenti e comprensibili all’esterno le azioni realizzate, le risorse impiegate e i risultati raggiunti.
Il Bilancio Sociale rappresenta per la nostra azienda anche un’occasione per comunicare gli impegni che abbiamo assunto per il futuro e, al tempo stesso, vuole essere uno strumento per coinvolgere tutti coloro che collaborano con noi, dai dipendenti ai clienti, fornitori e partner, a muoversi concretamente nella prospettiva della sostenibilità.
Il lavoro svolto ha costituito un momento fondamentale di confronto culturale sui valori e i principi di sostenibilità e responsabilità sociale, economica e ambientale, consentendo di rafforzare l’impegno di Trans Italia su questi fronti.

I valori, le attività, le motivazioni, i progetti

Vogliamo condividere i valori aziendali e le attività svolte, le motivazioni e i progetti, rendendo trasparenti e comprensibili all’esterno le azioni realizzate, le risorse impiegate e i risultati raggiunti.
Il Bilancio Sociale rappresenta per la nostra azienda anche un’occasione per comunicare gli impegni che abbiamo assunto per il futuro e, al tempo stesso, vuole essere uno strumento per coinvolgere tutti coloro che collaborano con noi, dai dipendenti ai clienti, fornitori e partner, a muoversi concretamente nella prospettiva della sostenibilità.
Il lavoro svolto ha costituito un momento fondamentale di confronto culturale sui valori e i principi di sostenibilità e responsabilità sociale, economica e ambientale, consentendo di rafforzare l’impegno di Trans Italia su questi fronti.

Riconoscimenti