Profilo aziendale

I numeri della nostra azienda

  • Fondazione: 1984
  • Dipendenti: 400 (contratti a tempo indeterminato)
  • Fatturato Gruppo (2017): 130,00 Mio EUR
  • Spedizioni (2017): 88.700
  • Depositi e magazzini: 126.000 mq
  • Capitale sociale: € 7.000.000
Storia
1984
Costituzione dell’azienda ad opera della famiglia D’Auria
1986
Acquisto primi inloaders (trasporto grandi lastre)
1987
Primo trasporto Ro/Ro sulla rotta Brindisi/Patrasso
1988
Apertura Filiale Patrasso
1995
Primo trasporto RoRo sulla rotta Salerno Valencia
1996
Costituzione della filiale di Valencia
1997
La flotta raggiunge le 500 unità
2004
Apertura filiale Barcellona
2005
Primi trasporti verso Tunisia e Marocco
2006
Apertura filiale Tunisi
2011
Apertura della sede di Udine
2012
La flotta raggiunge le 900 unità
2013
Apertura della sede di Koper
2013
Apertura della sede di Verona a San Bonifacio
2015
Apertura della sede di Milano a Varedo
2015
Primi trasporti rail verso la Germania
2016
Apertura filiale in Portogallo
2017
Start up mercato maltese
2017
La flotta raggiunge 2000 unità
2018
Apertura nuovi mercati Turchia e Bulgaria
30 anni di qualità e puntualità
nel settore dei trasporti intermodali

Dalla costituzione, anno 1984, l’azienda ha avuto un obiettivo prevalente: cercare soluzioni che unissero la riduzione dei costi operativi con la riduzione dell’impatto ambientale.
Con ciò si prefigurò che il combinato dei due fattori costi/ambiente avrebbe garantito significativi vantaggi competitivi non solo per Trans Italia, ma anche per l’intero comparto industriale che, nel meridione, è penalizzato dall’essere decentrato rispetto ai mercati servibili.
Con questi obiettivi e con spirito pioneristico, la Proprietà, consapevole dei rischi finanziari e non solo, che l’operazione avrebbe comportato, già a metà degli anni ‘90, in stretta collaborazione con l’Armatore Grimaldi, ha dato vita a quel primo collegamento intermodale marittimo che con cadenza settimanale e con una nave Ro-Ro, datata, collegava, all’epoca, Salerno a Barcellona.
E’ così che nascevano le “autostrade del mare” che solo anni dopo, nel giugno 2001 a Goӧteborg, venivano adottate dalla Comunità Europea con l’obiettivo di migliorare i collegamenti con le regioni periferiche della Unione Europea ed abbattere le emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

Nel frattempo, il notevole investimento in attrezzature ed immobilizzi, le filiali dirette e le Società partecipate in Spagna, in Portogallo, in Tunisia in Grecia, in Slovenia - la nostra presenza diretta nei principali porti Italiani (Salerno, Civitavecchia, Livorno, Savona, Ravenna, Brindisi, Catania e Palermo) - l’Armatore Grimaldi che oggi vanta la più veloce e moderna flotta di navi Ro-Ro del Mediterraneo - ha reso possibile lo svilupparsi di quella articolata rete di collegamenti intermodali marittimi che con servizi veloci ed affidabili e a costi ridotti, ha consentito alle Imprese del Centro-Sud di aprirsi anche ai mercati lontani dai quali erano escluse.
Leader in Italia nell’utilizzo delle autostrade del mare, Trans Italia s.r.l. è presente, con servizi di qualità, anche in tutti gli altri paesi dell’ Europa continentale. Su queste direttrici di traffico, per la salvaguardia dell’ambiente e per incidere sui costi, sta pianificando il ricorso alla modalità ferroviaria che per l’organizzazione, le attrezzature e la dotazione in trailer specifici, è in avanzato stato di realizzazione. In quest’ottica, infatti, ha aperto le nuove filiali di Verona per i collegamenti con il centro Europa e di San Giorgio di Nogaro (UD) per i mercati dell’Est Europa.

Valori

Valori

  • In tutte le fasi di trasporto, siamo fieri di essere:
  • Trasparenti
  • Flessibili
  • Disponibili
  • Dinamici alle necessità dei clienti
  • Impegnati a migliorare le nostre capacità personali e professionali